da sempre al vostro servizio

02 OTTOBRE 2011 - LINEE GUIDA GENERALI - INFORMAZIONE SUI PRODOTTI - MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

Pensando di fare cosa gradita forniamo di seguito una rassegna ISPESL sui vari rischi. Comuni in ambienti di lavoro ma anche in quelli abitativi.

INTRODUZIONE

Per Movimentazione manuale dei carichi (MVC) si intendono le operazioni di trasporto o di sostegno di un carico ad opera di uno o più lavoratori, comprese le azioni del sollevare, deporre, tirare, portare o spostare un carico.

EFFETTI SULLA SALUTE

Lo sforzo muscolare richiesto dalla MVC determina aumento del ritmo cardiaco e di quello respiratorio ed incide negativamente nel tempo sulle articolazioni, in particolare sulla colonna vertebrale, determinando cervicalgie, lombalgie e discopatie.

In relazione allo stato di salute del lavoratore ed in relazione ad alcuni casi specifici correlati alle caratteristiche del carico e dell'organizzazione di lavoro, i lavoratori potranno essere soggetti a sorveglianza sanitaria, secondo la valutazione dei rischi.

I PRINCIPI DELLA PREVENZIONE

Partendo dal presupposto che occorre evitare la movimentazione manuale dei carichi adottando a livello aziendale misure organizzative e mezzi appropriati, quali le attrezzature meccaniche, occorre tener presente che in alcuni casi non è possibile fare a meno della MVC.

In quest'ultima situazione, oltre ad alcuni accorgimenti che il datore di lavoro adotterà dal punto di vista organizzativo (es. suddivisione del carico, riduzione della frequenza di sollevamento e movimentazione, miglioramento delle caratteristiche ergonomiche del posto di lavoro), è opportuno che il lavoratore sia a conoscenza che la MVC può costituire un rischio per la colonna vertebrale in relazione a:

 1. Caratteristiche del carico:

  • è troppo pesante
  • 30 Kg per gli uomini adulti
  • 20 Kg per le donne adulte
  • le donne in gravidanza non possono essere adibite al trasporto e al sollevamento di pesi, nonché ai lavori pericolosi, faticosi ed insalubri durante la gestazione fino a sette mesi dopo il parto (legge 1204/71);
  • è ingombrante o difficile da afferrare;
  • non permette la visuale;
  • è di difficile presa o poco maneggevole;
  • è con spigoli acuti o taglienti;
  • è troppo caldo o troppo freddo;
  • contiene sostanze o materiali pericolosi;
  • è di peso sconosciuto o frequentemente variabile;
  • l'involucro è inadeguato al contenuto;
  • è in equilibrio instabile o il suo contenuto rischia di spostarsi;
  • è collocato in una posizione tale per cui deve essere tenuto o maneggiato ad una certa distanza dal tronco o con una torsione o inclinazione del tronco;
  • può, a motivo della struttura esterna e/o della consistenza, comportare lesioni per il lavoratore, in particolare in caso di urto.

2. Sforzo fisico richiesto:

  • è eccessivo
  • può essere effettuato soltanto con un movimento di torsione del tronco
  • è compiuto con il corpo in posizione instabile
  • può comportare un movimento brusco del corpo

3. Caratteristiche dell'ambiente di lavoro:

  • lo spazio libero, in particolare verticale, è insufficiente per lo svolgimento dell'attività richiesta
  • il pavimento è ineguale, quindi presenta rischi di inciampo o di scivolamento per le scarpe calzate del lavoratore
  • il posto o l'ambiente di lavoro non consentono al lavoratore la movimentazione manuale dei carichi a un'altezza di sicurezza o in buona posizione
  • il pavimento o il piano di lavoro presenta dislivelli che implicano la manipolazione del carico a livelli diversi
  • il pavimento o il punto di appoggio sono instabili
  • la temperatura, l'umidità o la circolazione dell'aria sono inadeguate.

4. Esigenze connesse all'attività:

  • sforzi fisici che sollecitano in particolare la colonna vertebrale, troppo frequenti o troppo prolungati
  • periodo di riposo fisiologico o di recupero insufficiente
  • distanze troppo grandi di sollevamento, di abbassamento o di trasporto
  • un ritmo imposto da un processo che non può essere modulato dal lavoratore.

Inoltre il lavoratore può correre un rischio nei seguenti casi:

  • inidoneità fisica a svolgere il compito in questione
  • indumenti, calzature o altri effetti personali inadeguati portati dal lavoratore
  • insufficienza o inadeguatezza delle conoscenze o della formazione

Esempio di come si deve sollevare in maniera corretta un carico da terra

Secondo la postura, per un carico di 50 Kg. la forza che viene esercitata a livello delle vertebre lombari è di 750 Kg. o 150 Kg.

NORMATIVA

D.lgs 19 settembre 1994, n.626, artt.47, 48, 49 e all.VI: "Attuazione di direttive CEE sul miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori sul luogo di lavoro"

artt. 47 e 49 - Movimento manuale dei carichi

all. VI - Elementi di riferimento e fattori di rischio

L. 19 ottobre 1970, n° 864 "Ratifica convenzione OIL n° 127 sul peso massimo trasportabile da un solo uomo"

news aziendali

16 APRILE 2017 - Silva attiva i servizi di pulizia presso i locali museali di Pisa gestiti dal Polo Museale della Toscana.

Leggi tutto...

16 GENNAIO 2017 - Silva si aggiudica la gara per i servizi di pulizia del Polo Museale della Toscana.

Leggi tutto...

01 MARZO 2016 - Malattia invasiva da Meningococco C in Toscana - Potenziamento della segnalazione di casi e indicazioni per chi si reca in Toscana.

Leggi tutto...

09 FEBBRAIO 2015: Split payment nei confronti delle prestazioni verso Enti Pubblici

Leggi tutto...

08 FEBBRAIO 2015: Reverse Charge per le imprese di Pulizia

Leggi tutto...

02 FEBBRAIO 2015 - TFR MENSILE IN BUSTA PAGA – OPZIONE PER I LAVORATORI

Leggi tutto...

01 FEBBRAIO 2015 - Abrogazione della solidarietà passiva in materia di appalti (art.28)

Leggi tutto...

30 DICEMBRE 2014 - SILVA CRESCE ANCORA: A LUGLIO 2015 I NUOVI LOCALI PRESSO SESTO FIORENTINO

Leggi tutto...

15 GIUGNO 2013 - COEFFICIENTE DI RIVALUTAZIONE DEL T.F.R.

Leggi tutto...

15 MAGGIO 2013 - COEFFICIENTE DI RIVALUTAZIONE DEL T.F.R.

Leggi tutto...

Silva S.r.l. Via della Treccia, 12 50145 Firenze - Tel 055.318.141 (6 linee r.a.) Fax 055.300.228 - Email: info@silvagroup.it P.IVA 03575190487

Realizzazione sito e gestione tecnica CMS a cura di PlaNet S.r.l. Sistemi Informatici